Fase giudiziale

Recupero crediti : fase giudiziale

Quando la fase stragiudiale non sortisce sffetti positivi si procede giudizialmente; lo scopo principale é quello ottenere un titolo esecutivo, l’atto o il documento in base al quale è possibile avviare l’esecuzione forzata sui beni del debitore.

Prima di intraprendere l’azione legale é opportuno compiere una verifica del buon esito del recupero coattivo del credito, solo quando, dopo gli accertamenti economico/patrimoniali eseguiti nella fase stragiudiziale emerge un capitale sufficiente a coprire il credito insoluto (il possesso di beni pignorabili).

La mancanza di beni pignorabili, rende “sconveniente” avviare l’azione legale, perché in caso di esito negativo il creditore dovrà sostenere le spese legali.

In caso di crediti di importo elevato potrebbe essere utile procedere comunque con l’azione legale, al solo fine di portare in detrazione i crediti insoluti che può avvenire mediante la cessione del credito.