Mutuo

IL MUTUO: LO STRUMENTO FONDAMENTALE PER ACQUISTARE LA TUA CASA.

Il mutuo è una concessione di denaro da parte di una banca o di una società finanziaria verso un richiedente finalizzata all’acquisto di un immobile.
Il cliente dovrà rimborsare la somma stabilita tramite rate ad importo costante o variabile. In genere il tempo di restituzione può variare dai 5 ai 30 anni.
Il mutuo viene chiamato “ipotecario” perchè il pagamento delle rate è garantito da un’ipoteca sull’immobile.

UN IMPEGNO FINANZIARIO IMPORTANTE.
VALUTARE ATTENTAMENTE LE PROPRIE POSSIBILITA’
Quando si è intenzionati a richiedere un mutuo è molto importante considerare le proprie risorse economiche e tenere conto degli imprevisti che potrebbero far diminuire le entrate e rendere onerosa la restituzione del debito.

VERIFICARE CHE IL TASSO APPLICATO NON SUPERI LA SOGLIA DELL’USURA
La soglia dell’USURA è una soglia definita dalla Banca d’Italia in base al TASSO EFFETTIVO GLOBALE MEDIO (TEGM) e tale soglia non può essere superata.

PAGARE LE RATE CON PUNTUALITA’
Se non si pagano le rate con puntualità le conseguenze possono essere anche gravi. L’intermediario applica gli interessi di mora, che vanno ad aggiungersi alle somme dovute.
Se si tratta di una banca può sciogliere il contratto per diversi motivi:
1)mancato versamento anche solo di una rata;
2)ritardo di oltre 180 giorni dalla scadenza nel pagamento anche di una sola rata;
3)ritardo fra i 30 e 180 giorni dalla scadenza nel pagamento delle rate per più di sette volte;

Nel caso che la banca sciogliesse il contratto, il cliente dovrà estinguere immediatamente il debito residuo. Se il cliente non ha la possibilità di saldare il debito, l’intermediario può ottenere il pignoramento della casa ipotecata e la sua vendita all’asta. L’intermediario può segnalare il “cattivo pagatore” alla CENTRALE DEI RISCHI e ciò compromette la possibilità di ottenere finanziamenti in futuro.

SE LA RATA SI RIVELA TROPPO ALTA
Se la rata nel tempo si rivela troppo alta e il cliente non riesce a pagare è consigliabile che si rivolga all’intermediario per cercare una soluzione.
C’è la possibilità di RINEGOZIARE il tipo di tasso, lo spread e la durata del mutuo senza l’intervento di un notaio.
Inoltre, grazie alla PROCEDURA DELLA SURROGA o PORTABILITA’ DEL MUTUO introdotta dalla legge Bersani, il cliente ha il diritto di traferire il mutuo presso un altro intermediario a costo zero indipendentemente dal consenso del primo intermediario.

I vantaggi sono:
1)modificare il tipo di tasso, lo spread e la durata del vecchio mutuo;
2)il contratto proposto dalla nuova banca può anche prevedere spese periodiche (assicurazione, incasso rata, gestione, etc) minori o nulle rispetto al mutuo originario, permettendo così un risparmio aggiuntivo a quello ottenuto con la riduzione dello spread;

Per valutare la migliore soluzione di surroga, occorre seguire alcune regole:
1)verificare le condizioni ed i costi del mutuo che si sta già rimborsando (tasso, spese, rate, durata e capitale residui);
2)ragionare su quali vantaggi si preferisce ottenere con la sostituzione del mutuo (rate più basse, risparmio sugli interessi, flessibilità di rimborso, etc);
3)confrontare un buon numero di offerte alternative di mutuo da parte di altre banche, in modo da identificare quelle che possono offrire i maggiori vantaggi rispetto al mutuo in essere;
4)usufruire dell’assistenza e della consulenza di un operatore professionista indipendente per chiarire i vari aspetti delle proposte ed effettuare i necessari calcoli di confronto.

Tipi di mutuo