Diritti del cliente

PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE

PRIMA DI SCEGLIERE

Il cliente, prima di scegliere il tipo di mutuo più adatto, può:

1) ricevere gratuitamente il Foglio Informativo che riporta le caratteristiche, i rischi e tutti i costi del mutuo
2) ricevere gratuitamente la copia del contratto e/o il Documento di Sintesi. Inoltre, è sempre possibile ottenere gratuitamente copia del contratto di mutuo dopo che è stato fissato l’appuntamento per la stipula presso il notaio.
3) conoscere il TAEG del mutuo
4) consultare il TEGM previsto dalla “legge antiusura”.
5) valutare i costi delle polizze sulla vita a garanzia del mutuo proposte dalla banca o dalla finanziaria e se non soddisfatti cercare un’offerta migliore sul mercato.

AL MOMENTO DI CONCLUDERE IL CONTRATTO

Al momento di concludere il contratto il cliente può:

1) visionare il Documento di Sintesi
2) ottenere una copia del contratto firmato dall’intermediario e una copia del Documento di Sintesi da tenere per sé e conservare
3) verificare di non avere condizioni contrattuali sfavorevoli o diverse da quelle pubblicizzate nel Foglio Informativo e nel Documento di Sintesi
4) scegliere il canale di comunicazione più comodo (digitale o cartaceo) attraverso il quale ricevere le comunicazioni.

DURANTE IL RAPPORTO CONTRATTUALE

Durante il rapporto contrattuale il cliente può:

1) ricevere dalla banca o dalla finanziaria comunicazioni sull’andamento del rapporto almeno una volta l’anno mediante un rendiconto e il Documento di Sintesi
2) ricevere la proposta di qualunque modifica unilaterale delle condizioni contrattuali da parte dell’intermediario se la facoltà di modifica è prevista nel contratto. La proposta deve pervenire al cliente con un preavviso di almeno due mesi e deve indicare il motivo che giustifica la modifica. La proposta può essere respinta dal cliente entro la data prevista per la sua applicazione, chiudendo il contratto alle precedenti condizioni
3) ottenere entro 90 giorni dalla richiesta e anche dopo la chiusura, copia della documentazione sulle singole operazioni
degli ultimi dieci anni (le spese di tale operazione sono a carico del cliente)
4) nei contratti di mutuo con ipoteca, proseguire il rapporto contrattuale e continuare a pagare le rate alle scadenze stabilite anche nel caso di ritardo nel pagamento di una rata, purché ciò non avvenga per più di sette volte
5) traferire il mutuo presso un altro intermediario a costo zero indipendentemente dal consenso del primo intermediario.
(procedura della surroga o portabilità introdotta dalla legge Bersani)
6) estinguere in anticipo il rapporto contrattuale.

ALLA CHIUSURA DEL CONTRATTO

Alla chiusura del contratto il cliente può e ha il diritto di ricevere il rendiconto che riepiloga tutte le operazioni effettuate e attesta la chiusura del contratto.