Tipi di mutuo

IL MUTUO A TASSO VARIABILE
Il tasso d’interesse può variare secondo un parametro di riferimento, un tasso di mercato o di politica monetaria. Il tasso variabile è consigliato a chi vuole un tasso sempre in linea con l’andamento del mercato e che può sostenere i rischi di eventuali aumenti dell’importo delle rate.

IL MUTUO A TASSO FISSO
Il tasso di interesse fisso non può variare e resta quello stipulato per tutta la durata del mutuo.
Il mutuo a tasso fisso è consigliato a chi vuole essere sicuro che gli importi delle singole rate non cambino in base all’andamento del mercato. Lo svantaggio nello scegliere questo tipo di mutuo è non poter sfruttare eventuali riduzioni dei tassi di mercato che dovessero verificarsi lungo la durata del mutuo.

IL MUTUO A TASSO MISTO
Il tasso di interesse può cambiare da variabile a fisso o viceversa.

IL MUTUO A DUE TIPI DI TASSO
A chi preferisce una soluzione intermedia viene consigliato il doppio tasso. Il mutuo sarà suddiviso in due parti : una con il tasso fisso e una con il tasso variabile equilibrando i rischi e i vantaggi di ciascuno.

IL MUTUO A TASSO AGEVOLATO
Le agevolazioni sul mutuo sono rese possibili da Stato, Regioni o altri enti che vanno in aiuto dei mutuatari che non sono più in grado di sostenere le spese del mutuo.
Per avere accesso ai mutui a tasso agevolato è neccessario soddisfare i requisiti stabiliti dagli enti sull’entità del reddito, la presenza di figli a carico, un contratto di lavoro a tempo determinato etc…